lunedì 12 dicembre 2011

In ricordo di un Compagno


Il 15 Dicembre 1969 moriva a Milano il Compagno anarchico Giuseppe Pinelli, ucciso dallo Stato durante le stragi da quest'ultimi effettuate insieme ai loro servi fascisti.
Proprio la giornata di oggi di 42 anni fa, segnava l'inizio della "strategia della tensione", che portò alla morte centinaia di vite innocenti e all'arresto di numerosi Compagni e Compagne, che scontarono anni di carcere e di torture per aver commesso il reato di sperare in un mondo migliore.
In questa giornata invernale, noi ricorderemo questa data come l'ennesimo tentativo da parte della borghesia di far ricadere le colpe di stragi e attentati dello Stato, su Compagni e Compagne che lottano per una società diversa.
Non ci piegheremo allo Stato e ai suoi servi!

"Le bombe nelle piazze,le bombe nei vagoni le mettono i fascisti, le pagano i padroni!"

Nessun commento:

Posta un commento